Gelatina di mele
Ingredienti:
mele
zucchero

Occorrono delle mele non eccessivamente mature, preferibilmente della varietà Red Delicious alle quali non andrà tolta la buccia. Lavatele, tagliatele a grossi spicchi, togliendo la parte dura del torsolo. Pesatele e poi ponetele in una pentola alta e larga adatta a preparare le marmellate: sono da preferire pentole che abbiano un buon fondo di un certo spessore in grado di distribuire uniformemente il calore.
Porre la pentola con le mele sul fuoco vivo continuando a mescolare per evitare che attacchino al fondo e lasciarle bollire a fuoco vivo finché diventano molli e iniziano a disfarsi.
A questo punto versare le mele ed il loro liquido in un canovaccio a trama fitta (attenzione ai detersivi: occorre che ciò che filtrerà il composto di mele sia stato precedentemente risciacquato a lungo in acqua ed aceto e poi in acqua) oppure versarlo in un'apposita tasca per filtrare le composte. Appenderete il canovaccio con la composta su una pentola che avrete pesato precedentemente e lascerete che perda tutto il suo liquido durante tutta una notte. Quando tutto il liquido sarà colato nella pentola - non premete la tasca per strizzare la fine del liquido, le gelatine infatti devono essere trasparenti - pesate nuovamente la pentola e per differenza avrete il peso del liquido raccolto. Aggiungete il 70% del peso del liquido di zucchero e ponete il tutto sul fuoco vivo.

Mescolate in continuazione a fuoco vivo. Con la schiumarola eliminate con cura tutta la schiuma che la gelatina cuocendo formerà sui bordi della pentola e, quando avrà terminato di schiumare, saggiatene la consistenza vedendo se lasciando cadere dal mestolo la gelatina questa farà la goccia, quindi versatela nei vasi preparati. Dovranno essere perfettamente puliti in acqua bollente e completamente asciutti. Verste la gelatina ancora bollente. Chiudete bene i barattoli a mano a mano che li riempite e poneteli per 48 ore avvolti in una coperta, lontani da correnti d'aria. Trascorso questo tempo, verificate che il coperchio dei barattoli sia leggermente schiacciato al centro a dimostrazione che si é formato il sottovuoto . A questo punto potrete conservarli in luogo fresco e preferibilmente al buio.




Copyright © 1999-2018 | Azienda Agricola Bonetti Anna. | P.Iva 01399590221